Enoteca Regionale Piemontese Cavour

Castello di Grinzane Cavour

ordine dei cavalieri del tartufo e dei vini di alba









  
Il Castello di Grinzane Cavour sovrasta le colline dell’omonimo comune albese Grinzane Cavour, immerso in un paesaggio suggestivo di versanti viticoli dalle incantevoli geometrie. 

Nel 2014, quale monumento simbolo delle Langhe, il Castello è stato riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’UmanitàUnesco, all’interno del sito Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe, Roero e Monferrato.


Questo antico maniero del XI secolo è appartenuto al Conte Camillo Benso di Cavour, grande statista piemontese e personaggio illustre del Risorgimento. Egli vi soggiornò dal 1832 al 1849, periodo in cui fu Sindaco del Comune di Grinzane. 
Diede particolare risalto al paese ed alle tradizioni locali, curò personalmente le prime sperimentazioni delle tecniche di miglioramento dei vini piemontesi, tra cui il nobile Barolo, grazie al metodo dell’invecchiamento in botti di legno.


Attualmente il Castello di Grinzane accoglie turisti e visitatori da tutto il mondo ed è un importante punto di riferimento delle eccellenze enogastronomiche del territorio.


Esso ospita dal 1967 l' Enoteca Regionale Piemontese Cavour ed alcuni importanti Enti:

  1. l’Ordine dei Cavalieri del tartufo e dei vini di alba
  2. l’O.n.a.f
  3. l’U.g.i.v.i 
  4. l’Osservatorio Vino e Salute