Enoteca Regionale Piemontese Cavour

BAROLO PRAPO' DOCG 2014 CERETTO
Quantità:
AGGIUNGI AL CARRELLO
Caratteristiche
L'idea di unire sensazioni diverse per avere un giusto equilibrio è alla base del concetto originale del Barolo; da sempre i produttori più classici hanno evitato di anteporre l'espressione singola delle vigne alla ricerca di una giusta misura nel bicchiere. È così che nel Barolo Ceretto, coesistono le due anime della denominazione: quella più gentile, propria dell'area segnata dai terreni di epoca Tortoniana di La Morra e Barolo, di cui le Brunate sono esempio, e quella più austera e maschile del versante reso tipico da terreni di epoca Elveziana, come quelli alla base del Gabutti di Serralunga. Una scelta stilistica, quella di voler sintetizzare il gusto della denominazione stessa, che ci dona un vino ricco e virile, capace di mostrarsi in gioventù e sfidare l'evoluzione con il giusto slancio.
Abbinamenti
Carni rosse, selvaggina e formaggi stagionati.
Temperatura di servizio: 16°/18°C
Grado alcolico
14%
La famiglia Ceretto è uno dei maggiori proprietari di vigneti in Piemonte con più di 160 ettari situati nelle aree più pregiate delle Langhe e del Roero, incluse le D.O.C.G. del Barolo e del Barbaresco. Il nome Ceretto è sinonimo di vigneti di proprietà, attenzione, ricerca e vini che esprimono il vero carattere varietale dell'uva con purezza ed eleganza. Come il rigore e chiarezza caratterizzano la strategia imprenditoriale, l'estro e la fantasia segnano i progetti collaterali all'azienda: cantine che recano le firme di noti designer e architetti, etichette come opere d'arte, esposizioni artistiche perché il vino è, soprattutto, cultura. Nel 1999 fa l'ingresso in azienda la terza generazione: Lisa, Roberta, Alessandro e Federico. Con il 2000 inizia una nuova epoca: l'attenzione si radica sempre di più al territorio e nasce il desiderio di ritornare a pratiche agricole più sostenibili su tutti i vigneti, ormai condotti in certificazione biologica e parallelamente prendono forma progetti apparentemente diversissimi volti al raggiungimento di un comune desiderio: valorizzare l'unicità delle Langhe.