Enoteca Regionale Piemontese Cavour

BARBARESCO DOCG TULIN 2013 PELISSERO
Quantità:
AGGIUNGI AL CARRELLO
Vitigno
Nebbiolo
Caratteristiche
Tulin è il nome con il quale dal 2001 abbiamo deciso di identificare il precedente Barbaresco fino ad allora privo di nome. Abbiamo attribuito a questo vino il nome del vigneto di provenienza delle uve, al fine di conferirgli una identità valorizzata da un terreno il cui microclima ed esposizione costituiscono una giacitura di indubbio pregio. In dialetto piemontese Tulin indica un piccolo recipiente tondo di latta concava ed intagliata dal duplice utilizzo: nelle chiese come mezzo di raccolta della cera che scende dai candelieri e nelle stalle come utensile per la distribuzione del mangime al bestiame. Spiritualità e concretezza, l'anima e le mani dei vignaioli. Tulin si pronuncia con l'accento sulla "i". colore di un bel rosso rubino. Al naso esprime profumi ampi di magnesio e di ferro legati alla mineralità del suolo, fruttati con ben evidenti note varietali ed un giusto apporto di legno. Al palato si esprimono appieno le caratteristiche di austerità tipiche del Nebbiolo, dove suadenza, sapidità ed il giusto tannino rendono alla bocca una cornice vellutata ed avvolgente.
Vinificazione
La nostra volontà di portare in bottiglia le caratteristiche dell'uva condiziona tutte le operazioni di trasformazione ed affinamento. Questo vino è prodotto con tecniche e strumenti moderni, ma ancora in modo tradizionale cercando di armonizzare l'austerità di questo grande vitigno con le nuove concezioni di suadenza e di piacevolezza legate ai gusti internazionali. Macerazione a contatto con le bucce per circa 15 giorni in vasche di acciaio a temperatura controllata e, dopo un periodo di decantazione naturale sempre in acciaio, si passa il vino quasi finito nel legno dove riposa per 18/20 mesi. In seguito si assembla la parte, circa il 50%, affinata in botti di rovere da 50 Hl con la restante affinata in barrique. Questo ci permette di evitare che una eccessiva presenza di legno asciughi ulteriormente questo vino. Ancora nove mesi di bottiglia e quindi viene immesso sul mercato.
Abbinamenti
Abbinamento perfetto con i tradizionali tipi di pasta all'uovo di Langa, i Tajarin e i ravioli del plin. Compagno ideale di carni rosse, bolliti, brasati, selvaggina, tome di pecora e capra, formaggi a pasta dura stagionati.
Temperatura di servizio: 16-18°C
Grado alcolico
14%
Produttore
Pelissero
Azienda agricola a conduzione familiare sita nel comune di Treiso, nel cuore della zona di produzione del Barbaresco. Giunti ormai alla terza generazione familiare gradatamente si è passati dalla vendita alla vinificazione di tutte le uve ricavate dai propri vigneti. Questo processo viene effettuato oggi in una nuova cantina circondata da vigneti e situata nella zona denominata Augenta, nel più grande appezzamento di terreno dell'azienda. Le prime bottiglie risalgono circa al 1960, prodotte ed imbottigliate da Luigi Pelissero il cui lavoro continua con il figlio Giorgio che, dopo gli studi da enotecnico, ha deciso di dedicarsi a tempo pieno all'azienda. La famiglia Pelissero cura personalmente tutti i prodotti dalla potatura alla commercializzazione. Con l'impegno, la passione ed il duro lavoro diuturno in vigneto ed in cantina cerchiamo, con perseveranza, di fare vini di alta qualità, unica strada sempre perseguita e potenziata ma ricca soprattutto di soddisfazioni. La continua ricerca soprattutto in vigneto e poi in cantina, speriamo contribuisca sempre ad incrementare il livello qualitativo dei nostri vini. Si ricavano, da circa 40 ettari di vigneto, 250 mila bottiglie, a seconda delle annate.